Percorso pedagogico gusto relazioni

corsi Facile Aiuto
 Registrazioni chiuse
Data: Giovedì 1 Ottobre 2015 08:00 - 17:00

Luogo: nella tua azienda o scuola

buone pratiche, tra gusto, benessere e relazione

Proposta di progetto formativo rivolto a scuole e aziende

Mangiare, un'azione all'apparenza banale, in realtà coinvolge tantissimi aspetti della persona e del benessere.

Mangiare è convivialità, quindi stare insieme, vivere un momento di relazione con il desiderio che sia il più sereno ed appagante possibile. È assaporare, conoscere, scoprire, discriminare, assaggiare: azioni che coinvolgono tutti e cinque i nostri sensi. Poi mangiare è anche prendersi cura di se stessi e degli altri, perché con il cibo si nutre chi si ama.

Come raggiungere questo triplice benessere a tavola, così che i momenti del pasto siano tempi felici da trascorrere in famiglia e non più "lotte contro il tempo" per riuscire a preparare tutto assecondando i gusti di tutti, a discapito talvolta del benessere di ciascuno? Come fare in modo che questo tempo non si trasformi in un interminabile "braccio di ferro" per poter vedere i propri figli e figlie (di ogni età) mangiare con gusto?

Iniziamo a raccontare qualche semplice strategia e qualche buona pratica per offrire, ai propri figli e figlie, un cibo che sia buono ed appagante ed allo stesso tempo un nutrimento sano (...anche per mamma e papà). Proviamo a ripartire dalla semplicità: dei gusti, delle ricette "facili e veloci" e degli alimenti, affinché tutti possano sedersi a tavola con la sola gioia di ritrovarsi. Ritorniamo a sentirci bambini e bambine per ricordare il desiderio, tipico di questa età, di poter conoscere e scoprire per lasciarsi andare ad assaggiare.

 

Percorso "Buon appetito. Buone pratiche tra gusto, benessere e relazione”

Incontri:

1° Cibo, benessere per tutta la persona

2° Dalla teoria alla pratica

3° Cibo ed emozioni

 

1° Cibo, benessere per tutta la persona

Cosa mangiare: l'importanza di trasmettere e vivere corretti comportamenti alimentari fin da piccoli;

Buone abitudini alimentari;

Ad ogni cibo le proprie caratteristiche e qualità;

Educazione al gusto.

Come mangiare: "l'altra faccia del cibo": mediatore di relazione ed affettività nel rapporto genitore bambino o bambina e mezzo per la costruzione di sé;

Mangiare, da prestazione a piacere: il contesto dei pasti e il tempo;

La giornata alimentare di bambini e bambine;

"Dieta" significa equilibrio;

Strategie estetiche (colore-fantasia-piacere).

(durata circa 1 e trenta più eventuali domande)

 2° Dalla teoria alla pratica

Ricette e modi "facili e veloci"

Facciamo insieme: costruire una relazione con il cibo sperimentandosi insieme in cucina, manipolando e creando;

Come far esperire alimenti e consistenze;

Perché è come dialogare sul cibo;

Condividere per saper scegliere e discriminare: "mangio per piacere, anziché per farti piacere".

(durata circa 1 e trenta più eventuali domande)

 3° Cibo ed emozioni

Cibo...: intolleranze alimentari e celiachia, cosa possono significare;

L'importanza del cibo vissuto come piacere.

...ed Emozioni: il cibo è emozione, dai ventiquattro mesi ai cinque anni il cibo è relazione, mezzo per comunicare stati d'animo ed esprimere pensieri;

Un curioso legame tra "gusto e linguaggio": "provo" qualcosa allora posso formulare un pensiero da raccontare (sperimentare consistenze e sapori);

Nel rapporto con il cibo bambini e bambine dicono di se stessi (basta saperli "ascoltare").

(durata circa 1 e trenta più eventuali domande) 

 

Telefono
+39 342 5382933

 

Altre date


  • Giovedì 1 Ottobre 2015 08:00 - 17:00

Powered by iCagenda

comunicazione

 

LED WALL

human-centric

sociale

 

continua

formazione

 

CHILDWOOD

education

school

 

continua

cure a casa

 

CAREGIVER

health

gps

   

continua

progetti editoriali

  

MAGAZINE

webTV

book

 

continua

Per un'esperienza di navigazione ottimale ti consigliamo di accettare i Cookies di questo sito.